Programma in corso

Visite guidate  a  Genova e  Provincia a cura di guide abilitate.  Escursioni 

PROGRAMMA  SETTEMBRE 2017

Palazzo Rosso – Cortile – Foto di Silvia Frisina

La prenotazione è sempre obbligatoria: 
cel.: 388 1125822 (anche con sms);
email: genovainsieme@gmail.com

 


 Sabato 23 Settembre 2017, ore 15.15

CARROZZE, CAVALLI, ILLUSTRI SIGNORI E BELLE DAME
Il giardino dell’Acquasola, piazza Corvetto ed il parco di Villetta Di Negro

 

Il Parco dell’Acquasola, progettato nel 1821 dall’architetto Barabino su un’area fortificata, ispirato ai boulevards francesi, con la sua spianata di circa 2 ettari e mezzo, è stato fin dal principio luogo prediletto dai genovesi per passeggiare, giocare e svagarsi. Un incantevole angolo, rimasto indelebile nella memoria di numerosi scrittori e viaggiatori stranieri da Stendhal, a Gustave Flaubert, a Charles Dickens.
Dopo anni di incuria e doloroso abbandono, lasciate alle spalle estenuanti vicende giudiziarie che lo ha visto triste ostaggio, il parco finalmente ci è stato restituito.Il graduale ripristino della zona ha messo in evidenza il rapporto, attraverso giardini digradanti, con la piazza Corvetto, che nella sua cornice verde e nella sua disposizione radiale delle strade, rappresenta una delle più belle immagini della Genova dell’Ottocento. Qui campeggiano dignitosi busti di “illustri signori” gloria del loro tempo.
Salendo verso la scenografica Villetta Di Negro, unica nel suo genere,con le sue grotte, la sua cascata ed i suoi punti panoramici, ci ritroveremo nuovamente di fronte a busti di genovesi illustri alternati a busti di tipo classico: sarà un occasione per parlare ancora un pò di loro.

Appuntamento in Largo Lanfranco all’accesso di Galleria Mazzini, lato p.zza Corvetto. Contributo  9.00€, soci  7.00€.

Prenotazione obbligatoria al numero 388 1125822 (anche via sms – no segreteria vocale) o all’email genovainsieme@gmail.com

 


Venerdì 29 Settembre 2017, ore 15.30

VILLA CATTANEO IMPERIALE A TERRALBA

 

La Biblioteca Lercari, nella bellissima villa cinquecentesca di Terralba, è circondata da un grande parco. Di grande interesse la decorazione del salone, opera di L. Cambiaso, restaurata dopo il disastroso crollo del soffitto del salone principale. Una residenza splendida dove si intrecciano antiche storie d’amore e di bellezza.
Per l’occasione verrà aperta la bella “Sala Genova” con arredi ottocenteschi, una piccola “chicca” che pochi hanno avuto modo di visitare.

Appuntamento all’ingresso del parco presso la cancellata, P.zza Terralba (bus 18, 46). Contributo per la visita 10.00€, soci 8.00€, comprensivi di noleggio radioline, per visitare senza disturbare gli utenti della biblioteca.

Prenotazione obbligatoria al numero 388 1125822 (anche via sms – no segreteria vocale) o all’email genovainsieme@gmail.com

 


Giovedì 18 Maggio, ore 15.15

LA VILLA GIUSTINIANI CAMBIASO AD ALBARO

Austera, perfetta, dominante sul suo parco che ancora in parte la circonda: il modello più puro di villa rinascimentale a Genova.
Villa Giustiniani Cambiaso, costruita per Luca Giustiniani nel 1548 è la prima opera genovese dell’architetto perugino Galeazzo Alessi. Con la sua struttura cubica loggiata, servì da esempio per altre ville patrizie del Cinquecento e fu ripresa più volte dall’Alessi e dai maestri genovesi in diverse zone della città. L’edificio, che oggi ospita la Facoltà di Ingegneria, è circondato da un parco pubblico: ciò che resta del vasto terreno che anticamente arrivava quasi fino al mare. All’interno sono visibili sale perfettamente decorate a stucco da Tommaso Orsolino e con il bell’affresco con l’Allegoria del Sole e della Luna di Luca Cambiaso e G.B. Castello, i maestri più aggiornati del tempo: una vera e propria immersione nella raffinatezza del nostro Cinquecento.

Appuntamento in Piazza Leopardi angolo Via Albaro bus 15 o 43 direzione Levante (fermata Via Albaro/Causa). Contributo € 9.00, soci € 7.00. Prenotazione obbligatoria al numero 388 1125822 (anche via sms – no segreteria vocale) o all’email genovainsieme@gmail.com


Giovedì 25 Maggio, ore 15.15

LA VILLA GENTILE BICKLEY A CORNIGLIANO E LA VIA AUREA FORTIFICATA AI PIEDI DI CORONATA

Cornigliano si riscopre bellissima, una delegazione di ville…
Il percorso inizierà dai Giardini Melis e dalla Villa Serra (visibile all’esterno), uno degli edifici settecenteschi più lussuosi della Grande Genova, restaurato recentemente. Ci troveremo nel cuore antico di Cornigliano: lungo la Via Aurea fortificata alle pendici della collina di Coronata, dove furono edificate molte dimore tutt’oggi visibili. Si entrerà quindi in Villa Gentile Bickley, un pregevole edificio cinquecentesco. Nel corpo della costruzione sono ancora sono ben riconoscibili le parti architettoniche più antiche dovute ai Gentile, l’impianto cinquecentesco ed i rifacimenti decorativi settecenteschi ed ottocenteschi. Aleggia ancora la figura di Olga Delfina Bickley, intellettuale di rilievo internazionale, ultima proprietaria di cui ci parlerà la dott.ssa Laura Lena della Civica Biblioteca Guerrazzi. Saranno visitabili la torre cinquecentesca, la cappella barocca interna, l’accogliente cucina ottocentesca tradizionale genovese ed il piccolo giardino dagli alberi secolari. Al piano nobile accederemo al salotto, dove vedremo gli affreschi di Andrea Ansaldo, databili tra 1625 e 1630 di tema storico romano, la sala del Cavallo e quella delle Grottesche. La visita finirà nei pressi della villa Spinola Narisano.

Appuntamento in Via Cornigliano, alla fermata dei bus 1 e 3 in direzione ponente (fermata via Cornigliano 1) presso i giardini Melis.

Contributo € 9.00, soci € 7.00 Prenotazione obbligatoria al numero
388 1125822 (anche per sms – no segreteria vocale) o
 all’email genovainsieme@gmail.com


Martedì 6 Giugno, ore 15.15

LA VILLA IMPERIALE SCASSI LA “BELLEZZA”, IL SUO PARCO
E LE ALTRE VILLE LUNGO IL LITORALE DEL BORGO DI SAMPIERDARENA

Una delle più belle dimore storiche del comprensorio sampierdarenese…

La villa, costruita nel 1560 per Vincenzo Imperiale, in posizione dominante rispetto alle vicine ville Sauli-Semplicità e Grimaldi-Fortezza, affaccia sul magnifico asse viario, ricco di aristocratiche dimore, che conduceva alla Lanterna, lungo il litorale del borgo sampiedarenese. La raffinata e ricca villa edificata su progetto dei fratelli Domenico e Giovanni Ponzello, ispirata allo stile introdotto a Genova dal perugino Galeazzo Alessi, ed in particolare alla villa Giustiniani Cambiaso di Albaro, non a caso è conosciuta come “la Bellezza”.
Per volere infatti del nobile Imperiale furono chiamati a decorarla i migliori artisti genovesi: Giovanni Carlone nell’atrio del palazzo dipinse soggetti mitologici, mentre Bernardo Castello affrescò nella volta della loggia gli episodi della Gerusalemme Liberata e le Storie di David affiancato dallo stuccatore Marcello Sparzo. Gli affreschi sono ben visibili e preservati. La villa, che oggi ospita un istituto scolastico, era celebre anche per l’imponente giardino esteso sino la collina che, pur ridotto e tagliato dalla via Cantore, ha ancora parti di aspetto rinascimentale, con il suo ninfeo, la sua terrazza ed il viale ornato di statue in parte conservate .

Appuntamento in via Cantore alla fermata direzione ponente dei bus 18 – 3 (fermata via Cantore – Villa Scassi). Contributo €9.00, soci € 7.00 Prenotazione obbligatoria al numero 388 1125822 (anche per sms – no segreteria vocale) o all’email genovainsieme@gmail.com